Domenico Scarpa è consulente del Centro internazionale di studi Primo Levi di Torino, per il quale cura la collana «Lezioni Primo Levi», pubblicata da Einaudi in edizione bilingue italiano/inglese. Sempre per Einaudi ha curato nel 2015 con Fabio Levi, la raccolta di Primo Levi Così fu Auschwitz. Testimonianze 1945-1986, e ha firmato le note storico-critiche ai testi nell’edizione dei Complete Works di Levi, curata da Ann Goldstein e apparsa nel 2015 presso Liveright, New York. Con Ann Goldstein ha tenuto nel 2014 l’annuale Lezione Primo Levi dal titolo In un’altra lingua / In another language, pubblicata da Einaudi.

Scarpa ha insegnato nelle università di Napoli-L’Orientale, di Milano-Bicocca e a Middlebury College (Vermont, USA), ed è stato ricercatore di Letteratura italiana contemporanea presso la Scuola Normale di Pisa e presso la Italian Academy at Columbia University, New York. Ha curato per Einaudi, nel 2012, il terzo e ultimo volume – Dal Romanticismo a oggi – dell’Atlante della letteratura italiana. Ha pubblicato studi monografici su Italo Calvino, Natalia Ginzburg e Franco Lucentini, e la raccolta di saggi Storie avventurose di libri necessari.

I lavori più recenti di Scarpa sono la cura del volume di Natalia Ginzburg Un’assenza. Racconti, memorie, cronache 1933-1988, uscita in maggio da Einaudi, e di due altre raccolte apparse in settembre da Adelphi: Gli americani a Vicenza e altri racconti 1952-1965 di Goffredo Parise, e (in collaborazione con Laura Desideri) La gioia della partita. Scritti 1950-1977 di Cesare Garboli.

Scrive per «Il Sole 24 Ore».