E' fiorentino di nascita, è stato ispettore per la Soprintendenza per i beni artistici e storici di Siena e Grosseto ed in seguito responsabile del Settore delle Pitture murali nell’Opificio delle Pietre Dure e Laboratori di Restauro di Firenze.

E’ stato incaricato della direzione del Museo delle Cappelle Medicee, del Museo della Casa e responsabile dell’Ufficio e del Laboratorio di Restauro della Soprintendenza fiorentina. In seguito ha fatto parte del Consiglio nazionale dei beni culturali e ambientali e del Comitato di settore dei beni artistici e storici dal 1992 al 1997.

Pubblicazioni

Ha pubblicato testi di fonti per la storia dell’arte (Le Ricordanze di Neri di Bicci; Zibaldone baldinucciano) e ricevuto il riconoscimento del “Mangia d’Argento” dal Comune di Siena per la sua attività di soprintendente nel territorio senese.

Ha promosso pubblicazioni per illustrare l’attività degli Uffici di cui è stato responsabile.

Riconoscimenti

È stato membro del Consiglio di amministrazione dell'Opera della Metropolitana di Siena e accademico ordinario delle Arti del Disegno di Firenze; dell’Accademia degl’Intronati e dell’Accademia dei Fisiocritici di Siena.

In seguito soprintendente per i beni storici, artistici ed etnoantropologici delle province di Firenze, Pistoia e Prato.

Dal 2006 al 2008 ha ricevuto l’incarico ad interim di soprintendente per i beni architettonici, del paesaggio e del patrimonio storico, artistico ed etnoantropologico delle province di Lucca e Massa-Carrara poi soprintendente dell'Opificio delle Pietre Dure e Laboratori di Restauro di Firenze.

Attualmente è consulente scientifico per l’inventario dei beni culturali nell’Arcidiocesi di Firenze e, fino alla primavera 2017 membro del Consiglio di Amministrazione dell’Opera di Santa Maria del Fiore. Fa ancora parte del Consiglio di Presidenza dell’Accademia delle Arti del Disegno.