Studioso di fama internazionale Giovannangelo Camporeale ha pubblicato numerose opere scientifiche e di divulgazione sulla civiltà etrusca ed è stato direttore degli scavi nella zona di Massa Marittima.
I suoi primi interessi sono stati rivolti al campo delle antichità italiche secondo un orientamento storico-politico e linguistico. Suoi sono anche gli studi sull’alfabeto usato nelle iscrizioni dell’antica Umbria e sull’organizzazione politica degli etruschi.
Un altro dominio d’interesse che Camporeale ha seguito fin dai primi anni è stata la mitologia figurata nell’arte etrusca arcaica mettendo in evidenza similitudini e differenze tra raffigurazioni greche e etrusche. Quest’analisi ha permesso anche di rintracciare e di chiarire il linguaggio specifico e formale degli artisti. La sua opera La caccia in Etruria del 1984 racchiude parte delle conclusioni in questo campo. Di non secondario interesse sono gli studi sulla Vetulonia del VII secolo a.C. città ricca e importante sia dal punto di vista culturale che commerciale. Anche la produzione del bucchero (ceramica etrusca tradizione)  nella zona dell’orvietano è stata fonte di studi e di ricerche. Degna di nota anche la recente pubblicazione : Gli etruschi:. Storia e civiltà del 2004